Baratto Amministrativo

Con numero di protocolo 14644 chiedo di attuare il Baratto Amministrativo al fine di aiutare le fasce piu' deboli per il pagamento di tributi comunali come definito dall’articolo 24 della legge “Sblocca Italia” (164/2014).

In sostanza si dà la possibilità ai cittadini che non riescono a pagare le tasse comunali o risultano morosi, di commutarle in lavoro utile per il paese.

Ecco come funziona il Baratto Amministrativo:

barattare i debiti col fisco mettendosi a disposizione del  Comune di Villa San Giovanni con dei lavori socialmente utili.

L’Amministrazione comunale, nel tutelare in ogni modo il diritto di ciascun nucleo familiare deve preservare le risorse economiche per i bisogni primari, volendo al tempo stesso garantire il rispetto delle regole nel pagamento dei tributi, il Baratto Amministrativo un’idonea modalità che concilia l’obbligo del pagamento di tributi con le disponibilità economiche del nucleo famigliare, quale ulteriore strumento di politica sociale a favore dei nuclei disagiati.

Deliberando riduzioni o esenzioni da tributi che, specialmente in questo particolare momento di crisi economica, sarebbero un chiaro segnale di vicinanza dell’Amministrazione ai problemi della cittadinanza tutta.

Redigere un Regolamento Comunale che introduca, la possibilità del “Baratto Amministrativo” e che definisca i suoi criteri, in modo tale contrastare le riscossioni dei tributi tramite EQUITALIA S.p.A. e So.Ge.R.T. S.p.a.

Le attività individuate, a titolo esemplificativo, possono essere indicate tra quelle relative a:

manutenzione ordinaria, pulizia e vigilanza dei parchi, giardini ed aiuole e dei luoghi pubblici, assistenza alle scolaresche.