Simulazione Piano Comunale Protezione Civile

Il piano di “emergenza” è lo strumento che consente alle Autorità di predisporre e coordinare gli interventi di soccorso a tutela della popolazione e dei beni in un’area a rischio.

Il Piano regionale delle emergenze di protezione civile è uno strumento dinamico, aggiornato con il contributo delle diverse componenti del sistema regionale integrato di protezione civile e con l’affermarsi di nuove conoscenze.

Il piano si articola in tre parti fondamentali:

  1. Parte generale: raccoglie tutte le informazioni sulle caratteristiche e sulla struttura del territorio;
  2. Lineamenti della pianificazione: stabiliscono gli obiettivi da conseguire per dare un’adeguata risposta di protezione civile ad una qualsiasi situazione d’emergenza, e le competenze dei vari operatori;
  3. Modello d’intervento: assegna le responsabilità decisionali ai vari livelli di comando e controllo, utilizza le risorse in maniera razionale, definisce un sistema di comunicazione che consente uno scambio costante di informazioni.

 

Obiettivi del piano

Un piano per le operazioni di emergenza è un documento che: assegna la responsabilità alle organizzazioni e agli individui per fare azioni specifiche, progettate nei tempi e nei luoghi, in un’emergenza che supera la capacità di risposta o la competenza di una singola organizzazione;

descrive come vengono coordinate le azioni e le relazioni fra organizzazioni;

descrive in che modo proteggere le persone e la proprietà in situazioni di emergenza e di disastri;

identifica il personale, l'equipaggiamento, le competenze, i fondi e altre risorse disponibili da utilizzare durante le operazioni di risposta;

identifica le iniziative da mettere in atto per migliorare le condizioni di vita degli eventuali evacuati dalle loro abitazioni.

Un piano deve essere sufficientemente flessibile per essere utilizzato in tutte le emergenze, incluse quelle impreviste, e semplice, in modo da divenire rapidamente operativo. Deve esser un documento in continuo aggiornamento, che deve tener conto dell’evoluzione dell’assetto territoriale e delle variazioni negli scenari attesi. Anche le esercitazioni contribuiscono all’aggiornamento del piano perché ne convalidano i contenuti e valutano le capacità operative e gestionali del personale. La formazione aiuta il personale che sarà impiegato in emergenza a familiarizzare con le responsabilità e le mansioni che deve svolgere in emergenza. L’art. 15 della legge 24 febbraio 1992 n. 225 “Istituzione del Servizio Nazionale di Protezione Civile” individua nel Sindaco, in questo caso, anche la Presidente Patrizia Liberto con delega alla Protezione Civile ed al Contenzioso. le Autorità Comunali di Protezione Civile e stabilisce che, egli , il Sindaco, al verificarsi di un’emergenza, assume la direzione ed il coordinamento dei servizi di soccorso e assistenza delle popolazioni colpite e provvede agli interventi necessari. Considerato che la legge 12 luglio 2012 n. 100, di conversione del decreto-legge n. 59 del 15/05/2012, che modifica la legge n. 225/1992 “Istituzione del Servizio Nazionale della Protezione Civile”, introducendo il comma 3-bis, all’articolo 15, stabilisce che ciascun Comune deve dotarsi di un “Piano di emergenza comunale” previsto dalla vigente normativa in materia di protezione civile, approvato con deliberazione consiliare e deve provvedere alla verifica e all’aggiornamento periodico dello stesso, trasmettendone copia alla Regione, alla Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo e alla Provincia territorialmente competente. Visto e considerato che il Comune di Villa San Giovanni ha un suo piano Comunale di Protezione Civile , in qualita’ di cittadino propongo di organizzare una simulazione d’emergenza in stretta sinergia con le diverse componenti del Servizio Nazionale della Protezione Civile, con tutti gli altri Centri Operativi dislocati sul territorio e soprattutto con i cittadini per fronteggiare “un’imprevedibile” emergenza. Una divulgazione del Piano con iniziative atte a coinvolgere la cittadinanza comprese le scolaresche per una adeguata azione informativa e formativa sui contenuti e misure da adottare in situazioni di emergenza, facendo presente ai cittadini come bisogna comportarsi e dove bisogna ritrovarsi in una situazione di emergenza (Alluvione, terremoto e/o maremoto). Render concreto il Modello di Intervento e di non trascurare una tematica particolarmente delicata come quella dell’emergenza. Inoltre consiglio di inserire un’eventuale mappa del Piano Comunale Protezione Civile su una sezione dedicata nel sito del Comune. Numero di protocollo 24111 del 30 novembre 2015, indirizzata al Sindaco Dott. Antonio Messina, Al Vicesindaco Dott. Giovanni Siclari, alla Presidente del Consiglio Patrizia Liberto e al responsabile Uff. Tecnico Ing. Francesco Morabito.

Protezione Civile Comune di Villa San Giovanni

    

                                                                  

                                                   

                                   

 

E’ questo lo spettacolo ormai noto a tutti, presenza di materiale #cancerogeno: lastre, tegole, lo si ritrova un po’ dappertutto. Ci ritroviamo nelle piu’ belle spiagge, precisamente nei pressi dell'ormai noto ristorante il #Kalura, via Lungomare dello Stretto, un territorio che ricade tra #VillaSanGiovanni e #ReggioCalabria, insomma, nella “#Citta'Metropolitana”.
A breve tante famiglie sentiranno la necessità di rinfrescarsi nelle limpide acque dello Stretto ignoti di un male silenzioso ma abbastanza conosciuto.
Inoltre non esiste una mappatura completa della sua presenza sul territorio, [ ... ]

Per Approfondire...

Con la missiva inviata tramite PEC il 10/02/2018 al Prefetto di Reggio Calabria, Dott. Michele di Bari, con oggetto: Simulazione del Piano Comunale Protezione Civile e soluzioni per il territorio, ricordavo ed evidenziavo che la frazione di Porticello è definita dal PAI (Piano Stralcio di Bacino per l’Assetto Idrogeologico) una zona con classificazione R4 - Rischio Idrogeologico Molto Elevato e nonostante la gravita’ su esposta ancora oggi le vie d’accesso sono limitate solo a piccoli mezzi di soccorso, infatti, meno di un anno fa, dopo un’estate infernale, dopo gli innumerevoli fronti [ ... ]

Per Approfondire...

Con la missiva protocollata il  30 novembre 2015 n. 24111 in qualita’ di cittadino residente nel Comune di Villa San Giovanni provvedevo a segnalare e consigliare all’Amministrazione del sindaco in carica Antonio Messina (maggiori dettagli clicca qui) la necessita’ e l’urgenza di organizzare, attuare e mettere soprattutto a conoscenza i Cittadini una simulazione d’emergenza in caso di eventi calamitosi e l’installazione di una segnaletica di emergenza di Protezione Civile evidenziando la  presenza sul territorio dei punti di riunione in caso di eventi calamitosi che attualmente non [ ... ]

Per Approfondire...

Il portale simbolo della trasparenza delle Istituzioni nasce paradossalmente sotto il segno dell’opacità, è quello che accade nel Comune di Villa San Giovanni. Si tratta di un’iniziativa importante e necessaria, almeno in teoria, peccato che la gestione non è altrettanto trasparente. Purtroppo, ho dovuto constatare di fronte al modus operandi nel Comune di Villa San Giovanni che non si dimostra in linea con i principi in merito alla trasparenza. Il principio della trasparenza, inteso come «accessibilità totale» alle informazioni che riguardano l'organizzazione e l'attività delle Pubbliche [ ... ]

Per Approfondire...

Villa San Giovanni e inquinamento un caso che resta aperto....

siamo ostaggi di una società di navigazione privata “Caronte&Tourist” e che l’imbarco insiste nel cuore della città, impedendoci di vivere il territorio come “la nostra terra ” ma configurandola con una frontiera di mero passaggio; le ultime comunicazioni che abbiamo ricevuto tramite i media riguardano l’abolizione dell’ecopass di cui godeva la città ma di cui noi cittadini non abbiamo mai avuto contezza; abbiamo avuto notizia che anche le agevolazioni che venivano concesse agli ammalati per recarsi sulle sponde [ ... ]

Per Approfondire...

Lo scorso ottobre si è concluso tra l’ex Amministrazione comunale e l’ARPACAL l’iter procedurale per rendere attivo un sistema integrato di monitoraggio della qualità dell’aria. Il monitoraggio con cadenza settimanale è pubblicato nel portale del Comune di Villa San Giovanni, nel report dell’ARPACAL se pur riporta dei dati inconfutabili non esiste traccia di monitoraggio della concentrazione nell’atmosfera delle polveri cosiddette ultrasottili PM2,5, il cui monitoraggio è stato reso obbligatorio da una nuova direttiva europea (2008/50/EC).  La norma quadro in materia di controllo [ ... ]

Per Approfondire...

NON garantire lo stesso livello di contributi o sostegni economici alle Associazioni iscritte al registro Comunale e iniziare un vero cammino per il BENE COMUNE.

Come noto dalle ultime Determine, dalla data del 26 Aprile al 2 Maggio 2016, sono stati erogati dal nostro Comune in forma liquidativa la somma di Euro 5250,00  a volte senza eventuale fattura giustificativa ad Associazioni iscritte nel registro del Comune di Villa San Giovanni, tali somme sono state scaglionate alle varie Associazioni da un minimo di 500 Euro ad un massimo di 1500 euro per Associazione. Queste somme sono esose visto [ ... ]

Per Approfondire...

Il sottoscritto Giancarlo Citrea residente in questo Comune Omissis....., prendendo nota dalla tua presentazione della prima bozza

del progetto di riqualificazione del Lungomare della nostra Città, presentata sulla tua pagina di Facebook, che dimostra ancora una volta la sensibilita' e la voglia di andare avanti nei confronti di una Cittadina che vuole e deve crescere, propongo una modifica sostanziale alla suddetta “prima bozza”.

Secondo il mio umile pensiero non bisogna sottovalutare delle problematiche, il primo lavoro sara' la sostituzione delle ringhiere, e sin qui "quasi quasi" ci [ ... ]

Per Approfondire...

Per non dimenticare, mai un minuto dedicato al nostro ex Vicesindaco. NON UCCIDIAMOLO UNA SECONDA VOLTA! Ho chiesto ufficialmente all'Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni guidata dal Sindaco Antonio Messina di ricordare un uomo di grandi virtu',  non solo  nei giorni del meeting antimafia di “Ammazzateci Tutti”  “Legalitalia” che si svolge nel periodo estivo a Cannitello ma anche con una dedica che restera' per sempre nella nostra memoria. Attualmente esiste un'aula magna(come mi riferisce la mia amica Francesca) e una via in memoria del Prof. Giovanni Trecroci, con il massimo [ ... ]

Per Approfondire...

Con numero di protocollo 6389  del 08 Marzo 2016 chiedo al Sindaco Dott. Antonio Messina e all'Assessora Dott.ssa Maria Grazia Richichi delegata alle Politiche della coesione sociale: politiche sociali, politiche comunitarie di integrazione e cooperazione sociale, qualità della vita e benessere socio sanitario, pari opportunità, politiche della famiglia, del lavoro e della formazione professionale, piano abbattimento barriere architettoniche (PEBA) di prendere in considerazione la proposta per far usufruire di biglietto gratuito Caronte & Tourist per i residenti nel Comune di Villa San Giovanni.La [ ... ]

Per Approfondire...